Con la mobilità elettrica verso un futuro più sostenibile

Mobilità elettrica significa mobilità più sostenibile, a livello mondiale. Questo è il motivo per cui ci siamo prefissati l'obiettivo di offrire, entro il 2025, ben 30 veicoli a elevata elettrificazione, di cui 20 completamente elettrici e carbon neutral*. Per noi, la mobilità elettrica è elemento cruciale di un sistema di trasporto più sostenibile e rispettoso del clima.

Lo stabilimento Audi di Bruxelles: il primo sito produttivo ad alto volume al mondo certificato carbon neutral*.

Da marzo 2019, oltre alle plug-in hybrid, la nostra offerta include anche Audi e-tron, un'auto puramente elettrica. Il passo successivo è il lancio del SUV elettrico coupé, Audi e-tron Sportback. Inoltre, ci assumiamo la responsabilità di affrontare l'argomento ben oltre il semplice veicolo e, seguendo il nostro piano d'azione per la sostenibilità a livello aziendale, abbiamo fissato l'obiettivo di rendere carbon neutral* l'intero ciclo di vita della vettura, dai fornitori alla produzione, fino all’utilizzo e al riciclo dei modelli Audi.

Nell'ambito del programma ambientale Mission:Zero di Audi, tutte le sedi della casa automobilistica dovranno essere carbon neutral* entro il 2025. Per lo stabilimento di Bruxelles è già una realtà. L'impiego di energie rinnovabili permetterà di evitare fino a 40.000 tonnellate di emissioni di CO₂ all'anno. Già dal 2012 Audi utilizza l'energia elettrica verde nello stabilimento di Bruxelles. Nel 2013 è stato aggiunto il più grande impianto fotovoltaico della regione ed è stato ampliato nel 2017. Con una superficie di 89.000 metri quadrati, l'impianto ha una dimensione di circa 12,5 campi da calcio e produce energia elettrica verde sufficiente a fornire elettricità per un anno a circa 1.500 famiglie di quattro persone l’una. Inoltre, il fabbisogno termico dell'impianto è stato reso carbon neutral* attraverso l'acquisto di certificati di biogas. Tutte le altre emissioni attualmente inevitabili, causate da combustibili o combustione di solventi, vengono compensate attraverso i cosiddetti carbon credits.

e-tron Charging Service: oltre 120.000 punti di ricarica pubblici.

Percorrere lunghe distanze con un’auto elettrica, effettuare una ricarica nei ritagli di tempo, dare un’alternativa a chi non dispone di una struttura di ricarica da casa: un’adeguata infrastruttura di ricarica pubblica è fondamentale.

Per accedere alle stazioni di ricarica pubbliche, Audi offre il servizio e-tron Charging Service e un cavo di ricarica Mode-3, di serie. Grazie a questa possibilità, si può accedere a oltre 120.000 stazioni di ricarica in 21 Paesi europei.

Mobilità elettrica a lunga distanza con IONITY.

Parallelamente al nostro primo modello completamente elettrico, Audi e-tron, abbiamo lanciato sia soluzioni di ricarica domestiche, sia pubbliche. Per questo il nostro modello a lunga distanza necessita di una rete di ricarica affidabile.

Per garantire sulle autostrade la presenza di un numero idoneo di stazioni di ricarica, Audi collabora con IONITY, la società che ne gestisce diverse lungo le autostrade europee. Entro la fine del 2020, IONITY consentirà la ricarica rapida lungo le autostrade di 25 Paesi, grazie a circa 400 stazioni di ricarica ad alta potenza (High Power Charging, in breve HPC). Attraverso il servizio Audi e-tron Charging Service, i clienti potranno accedere alla rete IONITY a tariffe agevolate e utilizzare, con un'unica carta, la maggior parte delle stazioni di ricarica presenti in Europa.

*
Per conseguire un bilancio carbon neutral vengono applicati tre principi. Primo: ridurre la CO₂ in modo efficace e sostenibile. Secondo: evitare le emissioni di CO₂, tra le altre cose passando all’energia da fonti rinnovabili. Terzo: compensare con progetti di salvaguardia del clima soprattutto le emissioni di CO₂ attualmente considerate inevitabili.