Road to Dakar 2024: imparare dal deserto > Audi Sport > Audi Italia
Audi Italia Audi Sport
Road to Dakar 2024: imparare dal deserto

Road to Dakar 2024: imparare dal deserto

Nel gennaio 2024, Audi gareggerà per la terza volta al Rally Dakar. Per il pilota Mattia Ekström e l'intero team di Audi Sport, iniziano gli intensi preparativi per il rally a lunga distanza più duro al mondo nel deserto dell’Arabia Saudita.

Testi: Patrick Morda – Foto: Julian Rausche – Film: Alexander Triebel Tempo di lettura: 3 min

Ritratto di Mattias Ekström.Ritratto di Mattias Ekström.

Ci vuole un po' prima che la polvere si depositi. Con un forte boato, Audi RS Q e-tron si ferma sulla ghiaia sabbiosa e sassosa. All'apertura delle porte, un esausto ma visibilmente soddisfatto Mattia Ekström esce dalla sua auto da corsa Dakar e ammette: "È buffo, sono in pausa da gennaio, ho guidato molte altre auto. Ma con Audi RS Q e-tron mi sento subito a casa, mi sembra di averci passato tutto l'anno".

L'ultimo Rally Dakar è stato duro per Ekström e l'intero team Audi. "Siamo partiti con grandi aspettative, ma non abbiamo ottenuto i risultati sperati". Nonostante il sistema di trazione elettrica di Audi RS Q e-tron funzionava perfettamente, i danni agli pneumatici e i guasti dovuti agli incidenti hanno rallentato notevolmente i team di piloti Audi e reso impossibile la vittoria finale.

Quest'auto è una vettura da corsa per il Rally Dakar non disponibile per l'acquisto.

Non si può vincere la Dakar o raggiungere il traguardo se ci si affida alla fortuna.

Mattias Ekström

Pneumatici e veicoli nel magazzino base Audi durante la fase di prova in Arabia Saudita.Pneumatici e veicoli nel magazzino base Audi durante la fase di prova in Arabia Saudita.

Per il Rally di gennaio 2024, saranno di nuovo al via tutti e tre i piloti: Ekström, Peterhansel e Sainz. Tutti e tre hanno davanti mesi di test e di apprendimento. "Non si può vincere la Dakar o raggiungere il traguardo se ci si affida alla fortuna. Si vince con abilità, esperienza e attitudine. Serve la giusta mentalità"; lo sa bene lo svedese con un lungo trascorso in Audi Motorsport.

Mattias Ekström è stato collaudatore Audi dal 1999 al 2017. È un pilota versatile e all'altezza di ogni sfida: è stato campione del mondo Rallycross, due volte campione DTM e ha vinto quattro titoli nella Race of Champions. Nel 2021, Ekström si è unito per la prima volta al trio di piloti di Audi Sport alla Rally Dakar. "Essere parte del progetto Dakar è la sfida più grande di tutta la mia carriera. Credo che tutti vorrebbero vincere lì. Ma una volta che si capisce quanto bisogna lavorare duramente per arrivarci, sono sicuro che molti rinuncerebbero ancora prima di provarci".

L'intero team ha il potenziale per stare in testa. Quindi, è stato ancora più spiacevole il fatto che i danni agli pneumatici e altri problemi abbiamo frenato Audi a gennaio. "Dobbiamo capire perché abbiamo subito danni agli pneumatici in punti inaspettati. Cosa dobbiamo cambiare nel nostro stile di guida, nell’assetto della vettura e, soprattutto, esiste uno pneumatico in grado di affrontare meglio la situazione?". Per trovare risposte e soluzioni, il team Audi Sport trascorre dei giorni in Arabia Saudita. Con due diversi tipi di pneumatici di BF Goodrich, fornitore ufficiale di pneumatici del Rally Dakar, il team confronta le prestazioni e cerca di ricreare le condizioni che hanno causato i danni a gennaio, per poi sviluppare adeguate contromisure. Anche gli ammortizzatori migliorati sono in discussione, perché il telaio deve comportarsi in modo affidabile, ma anche uniforme ed efficiente su terreni accidentati. I sensori di misurazione nel telaio per carichi e accelerazioni supportano il team nel lavoro.

Non si tratta di migliorare ciò che già funziona bene. Vogliamo comprendere e correggere i nostri punti deboli.

Mattias Ekström

Audi RS Q e-tron ha superato il test senza problemi. L’auto si è dimostrata affidabile per oltre 2.568 chilometri, non solo confermando la maturità del concetto innovativo, ma dimostrando anche che l'estenuante programma può essere portato a termine in modo sistematico. Oltre alle conoscenze tecniche, ingegneri e piloti traggono vantaggio dai test produttivi in Arabia Saudita anche in termini di processo decisionale e stile di guida.

Dopo i test in Arabia Saudita, è prevista un'analisi completa di tutti i dati registrati. Il Rally Dakar, Ekström ne è sicuro, non perdona alcuna negligenza. "C’è sempre qualcosa di nuovo da imparare. Il successo negli sport motoristici è sempre frutto di diversi fattori. E i principali sono abilità, esperienza e conoscenza". E così Audi continua a preparare i prossimi passi nello sviluppo e nell'organizzazione per il Rally Dakar 2024.

Quest'auto è una vettura da corsa per il Rally Dakar non disponibile per l'acquisto. Audi RS Q e-tron unisce una trasmissione elettrica a un sistema di conversione dell'energia composto da motore TFSI e generatore.

Mattias Ekström esamina un dettaglio di Audi RS Q e-tron.Mattias Ekström esamina un dettaglio di Audi RS Q e-tron.
Audi RS Q e-tron in gara nel deserto.Audi RS Q e-tron in gara nel deserto.
Mattias Ekström e Emil Bergkvist

Affascinante Dakar

Il noto pilota Audi Mattias Ekström si prepara insieme al suo copilota Emil Bergkvist alla sfida del Rally Dakar. Un dialogo su questa leggendaria avventura, sul fascino del rally e sullo spirito di squadra.