La storia di AudiI modelli dal 1970 al 1990

L'automobile, un fenomeno di massa.

  • Audi 80 - 1972
  • Audi 80 - 1972

    Audi 80 è stata eletta “Auto dell'anno” nel 1972: un riconoscimento che la rende un grande successo di critica e pubblico. I propulsori spaziavano da un 1,3 litri da 60 CV ad un 1,6 da 110 CV.
  • Audi 50 - 1974
  • Audi 50 - 1974

    Lanciata sul mercato in concomitanza della crisi energetica, é l'auto che preserva Audi dalla congiuntura economica sfavorevole di quel periodo perché economica e di piccola cilindrata. Prodotta dal 1974 al 1978, monta quattro differenti motori tra gli 0,8 e gli 1,3 litri da 34 a 60 CV.
  • Audi 100 (seconda serie) – 1976
  • Audi 100 (seconda serie) – 1976

    L'erede della versione che ha dato nuovo lustro al nome della Casa tedesca (prodotta in più di 800.000 esemplari) si dimostra ancora una volta solida ed apprezzata: prodotta fino al 1982, le motorizzazioni comprendono anche un 2,1 litri da 136 CV. Sarà prodotta anche in versione Avant (dal 1977) e S Coupé.
  • Audi 200 5T – 1979
  • Audi 200 5T – 1979

    Un'auto di segmento superiore: sulla base del collaudato cinque cilindri dalle dimensioni e peso ridotti da 2,2 litri, viene sviluppato un motore ad iniezione sovralimentato da 170 CV. Elevata potenza e sportività evidente per questo modello, che dal 1981 monterà anche l'ABS.
  • Audi quattro® - 1980
  • Audi quattro® - 1980

    Una pietra miliare che dimostra la superiorità tecnica di Audi: la quattro è una vettura con trazione integrale permanente, che permette di ottenere ottima aderenza su fondi ghiacciati, neve, bagnato e sterrato. Monta un 2,1 o 2,2 litri da 200 CV.
  • Audi Coupé – 1980
  • Audi Coupé – 1980

    La nuova Coupé con motore da 1,9 litri presenta un'interessante combinazione di comfort e sportività che sarà uno delle principali caratteristiche dei modelli Audi più recenti.
  • Nuova Audi 100 (terza serie) – 1982
  • Nuova Audi 100 (terza serie) – 1982

    Costruita sulla base della sperimentale Audi 2000, uno studio su eco-sostenibilità e consumi ridotti, la nuova Audi 100 presenta importanti innovazioni (come la carrozzeria altamente aerodinamica). Audi afferma la sua immagine innovativa con questo modello dalla tecnologia all'avanguardia, vincitore di numerosi riconoscimenti.
  • Audi 200 (seconda serie) – 1983
  • Audi 200 (seconda serie) – 1983

    Prodotta fino al 1991, Audi 200 é la nuova ammiraglia della gamma, che racchiude un saggio di tecnologia innovativa. L'aerodinamica spinta e il contenimento del peso permette di ottenere una delle berline di serie più veloci di quel periodo. Merito anche del perfezionato cinque cilindri ad iniezione da 182 CV.
  • Nuova Audi 80 - 1986
  • Nuova Audi 80 - 1986

    Dopo aver venduto 2,4 milioni di esemplari della prima serie, Audi rinnova una delle sue vetture di maggior successo creando un classico destinato a fare la storia dell'automobilismo: aerodinamica eccellente, carrozzeria in lamiera d'acciaio zincata, massima abitabilità e comfort. Motori potenti ma economici da 54 o 113 CV.
  • Audi 90 – 1987
  • Audi 90 – 1987

    Tra la compatta Audi 80 e la spaziosa Audi 100 si inserisce questo modello: dotata del potente e collaudato cinque cilindri unito ad equipaggiamenti pregevoli, Audi 90 é una scelta prestigiosa nel segmento delle vetture compatte e sportive.
  • Audi V8 – 1988
  • Audi V8 – 1988

    Una vettura che ridefinisce il concetto di esclusività: prestazioni, comfort e qualità superiori trovano la massima espressione nel potente propulsore 8 cilindri a V a 32 valvole da 3,6 litri e 250 CV.
  • Audi Coupé – 1988
  • Audi Coupé – 1988

    La Coupé é una vettura sportiva con lo spazio ed il comfort di una berlina: indiscutibili la qualità, la dinamicità e le prestazioni di questa media sportiva. In produzione fino al 1995, é equipaggiata con 8 differenti motori, tra i quali un 2,2 litri da 230 CV.